Quali sono le regole da conoscere per affittare una stanza agli inquilini?

Aprile 5, 2021

L'economia e le locazioni possono essere un argomento complicato per molti, dal momento che trattare con inquilini e proprietari non è facile, tuttavia, con guide come questa ti semplificherà la vita , poiché oggi imparerai quali sono le regole che devono conoscere affittare una stanza agli inquilini?

Ed è questo, non fa male cercare una guida consigli prima di affittare la tua casa a qualcuno, perché anche se non tutti sono cattivi, a volte ci sono inquilini che possono essere un incubo, quindi se vuoi affittare sei venuto al guida corretta.

Quali sono le regole da conoscere per affittare una stanza agli inquilini?

Va notato che qui parleremo solo dei regolamenti che devi prendere in considerazione per affittare un inquilino, ma non entreremo nei dettagli dei prezzi , quindi se vuoi scoprire che puoi cercare Come fare un Excel foglio di calcolo per calcolare gli affitti?

Índice

    Quali sono le regole da conoscere per affittare una stanza agli inquilini?

    Ora, andando direttamente al punto che ti interessa, in modo che impari al più presto quali sono le regole che devono essere conosciute per affittare una stanza agli inquilini, c'è da dire che quando una stanza viene specificamente affittata, il contratto non lo farà essere soggetti alla legge dei contratti di locazione urbana.

    D'altra parte, il contratto che viene stipulato sarà stipulato secondo il codice civile dagli articoli 1154 in poi (a seconda di quanto concordato), ea sua volta, all'accordo orale (o scritto) fatto dalle due parti coinvolte.

    Va notato che sebbene sia possibile stipulare un contratto esclusivamente verbale, non è consigliabile per nessuna delle due parti coinvolte, perché a seconda di come va la relazione, potrebbero sorgere problemi in futuro. Avere sempre un contratto ben stipulato e scritto (se può essere rivisto da un avvocato).

    Leggi  Come reinstallare Linux Ubuntu sul mio PC per riparare e recuperare file danneggiati, persi o cancellati

    Non applicando la LAU nelle locazioni, la durata del contratto sarà concordata dalle parti (l'inquilino non sarà soggetto al diritto abitativo di almeno 5 anni). In questo senso, si comprenderà che la durata del contratto è annuale se l'affitto viene pagato annualmente, mensilmente se viene pagato mensilmente e giornaliera se viene pagato al giorno. Allo stesso modo, anche l'importo da pagare sarà concordato da entrambe le parti (sempre nei termini di legge).

    Devo depositare la caparra e il contratto di locazione?

    Per continuare con le regole che devono essere conosciute per affittare una stanza agli inquilini, è necessario parlare della cauzione o del deposito. Anche qui arriva il patto e come viene applicato il codice civile.

    La cauzione non è necessaria per entrare nella stanza o iniziare a pagarla, ma comunque il proprietario dell'appartamento può richiederla, sia per conservarla nel caso in cui un giorno ci sia da pagare danni, sia semplicemente per avere un pagamento nel caso in cui punto il pagamento richiesto non è soddisfatto.

    Si può applicare la procedura di sfratto?

    A conclusione di questa piccola guida sulle regole da sapere quando si affitta una stanza agli inquilini, dobbiamo parlare della procedura di sfratto. A questo proposito può sempre essere applicato l'articolo 250.1.1 della legge di procedura civile.

    Questo può essere fatto solo se l'inquilino ha fallito con i pagamenti concordati alla data stabilita. Non importa se il contratto è verbale o meno, lo sfratto può sempre essere eseguito, poiché qui entrano in gioco altre leggi a tutela del possesso.

    E voilà, con questo sai di cosa hai bisogno. Quindi ora puoi andare a cercare argomenti più difficili di economia e affitto per diventare un esperto, come ad esempio: Qual è il rapporto tra il tasso di interesse e l'inflazione? O anche, come gestire la mia economia finanziaria personale?, In modo da avere un maggiore controllo su tutti gli aspetti delle tue finanze.

    Leggi  Quali sono i vantaggi di un sistema di controllo centralizzato dell'inventario?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up

    Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul web. Se continui ad utilizzare questo sito, lo assumeremo Maggiori informazioni