Come riparare o riparare l'avvio di Windows 10 ≫ Tutorial

Aprile 18, 2021

Sebbene Windows sia uno dei sistemi operativi più efficienti, robusti e sicuri oggi disponibili , non è privo di problemi di avvio o di altro tipo. Uno di questi è quando accendi il PC e ti rendi conto che Windows non si avvia e viene visualizzata la temuta schermata blu. Questi tipi di inconvenienti sono comuni, il problema è che è dovuto a molte ragioni, che non hanno una soluzione facile.

In queste situazioni, è difficile trovare l'origine di questi inconvenienti, poiché le cause che ciò si verifica possono essere molteplici ed essere causate da vari fattori. Se questo è il tuo caso e non sai come riparare o riparare l'avvio di Windows 10 , non preoccuparti. Qui hai tutte le possibili soluzioni a questo problema passo dopo passo.

Índice

    Dalla modalità provvisoria

    La prima cosa da fare quando l'avvio di Windows non riesce è provare ad accedere al sistema tramite la modalità provvisoria . Questa modalità è uno schema di avvio che Windows porta per avviare un sistema in modo alternativo, in modo che si avvii con il software essenziale e quindi sia in grado di evitare possibili errori.

    Se puoi accedere alla modalità provvisoria di Windows, le opzioni per ripristinarla aumentano. Questo perché hai accesso alla console del prompt dei comandi (CMD) e quindi inizi con un controllo degli errori del disco. Per cominciare, controllerai che il disco rigido non sia stato danneggiato.

    Il modo in cui accedi alla modalità provvisoria quando Windows non si avvia è automaticamente, devi solo riavviare il sistema 3 volte ed entrerà in modalità provvisoria. Tutto questo come parte del processo di ripristino di Windows. Forza la modalità provvisoria reimpostando il sistema 3 volte quando il sistema tenta di avviarsi.

    1. In modalità di ripristino, fai clic sull'opzione " Risoluzione dei problemi " .
    2. Quindi, fai clic sulla sezione " Opzioni avanzate ".
    3. Infine, fai clic sull'opzione " Ripristino all'avvio " .
    Leggi  Come condividere un indirizzo di Google Maps in un'e-mail

    Il sistema inizierà a fare un'analisi dei possibili errori che ha e procederà a risolverli . Devi solo aspettare un po 'perché se il problema è grave, Windows rimuoverà gli errori e ripristinerà i file che ne erano interessati.

    Desactivar Fast Boot

    La maggior parte dei PC moderni ha un'opzione all'interno del BIOS o UEFI chiamata Fast Boot. Questa opzione consente a Windows 10 di avviarsi rapidamente precaricando prima i driver. Il problema nasce quando vengono installati aggiornamenti di Windows che possono compromettere il funzionamento del Fast Boot e quindi il PC non può avviare correttamente Windos quando si avvia con driver obsoleti.

    Per disabilitarlo, devi solo entrare nel BIOS o UEFI del tuo computer . Ricorda che ogni produttore configura l'accesso tramite tasti diversi, quindi possono essere: F1, F2, F10 o DEL. Una volta riavviato il PC, premi il tasto corrispondente con la tua scheda madre e sarai nel BIOS. Devi solo andare alla sezione di avvio o Boot e disabilitare l'opzione Fast Boot o Fast Boot.

    Infine, non ti resta che salvare le modifiche ed uscire dal BIOS o dall'UEFI , il tuo computer si riavvierà automaticamente ed entrerà normalmente in Windows se il Fast Boot è stato quello che ha causato il problema di avvio di Windows 10.

    Dal supporto di installazione

    Questo metodo viene utilizzato quando l'errore è grave, al punto che non è possibile accedere alla modalità provvisoria con un supporto di ripristino automatico. Fortunatamente, devi solo avere un CD di installazione di Windows 10 o, in caso contrario, avere un'immagine ISO di esso da un supporto di archiviazione esterno, come un'unità USB. È meglio creare un'unità di avvio, nel caso in cui le cose peggiorino e Windows 10 debba essere reinstallato.

    1. Ora, quello che devi fare è collegare l'unità alla porta corrispondente o inserire il CD di Windows 10 e accendere il computer.
    2. Ricorda che deve essere avviato dall'unità di avvio o dal CD , quindi configura l'avvio dal BIOS del tuo PC.
    3. Una volta effettuate queste impostazioni, il computer si riavvierà e si avvierà dall'unità, dove apparirà la schermata principale di installazione di Windows 10. Quando apparirà, fai clic sul pulsante " Ripara il tuo computer ", che si trova in basso a sinistra nella schermata.
    4. Come vedrai, la procedura da seguire è simile alla modalità di ripristino automatico, solo che questa volta dovrai cliccare sull'opzione " Prompt dei comandi " .
    5. Verrà avviata la console dei comandi e, quando lo farà, digitare il seguente comando: BOOTREC / FixMbr. Questo comando scrive il record di avvio principale nella partizione del disco in cui è registrato l'avvio.
    6. Se il comando precedente non funziona, è necessario scrivere un nuovo settore di avvio nella partizione , utilizzando il seguente comando: BOOTREC / FixBoot.
    Leggi  Quali sono le migliori alternative che esistono oltre a Google Maps gratuito oa pagamento?

    Infine, devi solo riavviare il PC affinché le modifiche abbiano effetto e Windows si avvia normalmente , tutto questo se i problemi sono causati da una cattiva lettura nei settori di avvio.

    Riassegnazione di lettere di unità

    Gli aggiornamenti di Windows 10 possono diventare problematici, perché l'origine di tutti i problemi può essere dovuta a questo. Se ci sono più dischi rigidi, può accadere che le assegnazioni delle unità siano state configurate in modo errato grazie a qualche aggiornamento. Per risolvere questo problema, devi solo avviare la modalità provvisoria con le opzioni di ripristino. Segui questi passaggi per assegnare le lettere delle tue unità:

    1. Invece di avviare un'autodiagnosi, fare clic su " Prompt dei comandi ". Apparirà il CMD dove dovrai inserire alcuni comandi.
    2. Ora, digita diskpart nella console.
    3. Dopo aver eseguito il comando precedente , digita il comando: list volume. Questo in modo che tu possa vedere quali unità ha il tuo sistema e quali lettere sono loro assegnate.
    4. Se qualcosa non va, devi solo digitare: seleziona il volume, seguito dal numero del volume o del disco che desideri modificare.
    5. Quindi digita il seguente comando: assegna lettera, seguita dalla lettera del volume o del disco che desideri assegnare. Di solito, la lettera C viene assegnata al disco rigido principale, dove è installato Windows 10.

    Infine, non ti resta che riavviare il tuo PC e se tutto è andato bene, Windows si caricherà normalmente e accederai al tuo ambiente desktop.

    Scollega i dispositivi USB

    Ironia della sorte, molte volte Windows 10 non si avvia perché non può caricare i driver per questi dispositivi, poiché non li rileva. In questi casi quello che dovrebbe essere fatto è; scollegali tutti e avvia Windows in modo che carichi i driver che ha per impostazione predefinita e quindi accedi normalmente al tuo ambiente. Molti di questi problemi con i dispositivi USB possono anche essere dovuti al fatto che Fast Boot è attivato e il trattamento di questo problema è già stato discusso in precedenza in questo articolo.

    Leggi  Come aggiornare Spotify all'ultima versione gratuita? - Passo dopo passo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up

    Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul web. Se continui ad utilizzare questo sito, lo assumeremo Maggiori informazioni