Come estrarre numeri e dati da una cella di Excel in modo semplice

Agosto 20, 2021

Attualmente Microsoft Excel è uno dei programmi più utilizzati al mondo per realizzare fogli di calcolo , in questo senso questo strumento può essere utilizzato per avere il controllo su vari processi che richiedono calcoli semplici e complessi . Quindi ti permetterà di risparmiare tempo quando utilizzi le funzioni o le formule per ottenere il risultato desiderato.

Questa volta parleremo di come estrarre numeri e dati da una cella di Excel in modo semplice, perché vedrai che ci sono diversi modi per svolgere questo lavoro, ma molti di questi comportano un grande livello di lavoro, utilizzando formule nidificate e persino programmazione di sviluppo in VB per ottenere il risultato.

    In molti casi, le aziende che dispongono di cataloghi devono separare i numeri dalle lettere ed è per questo che si rivolgono principalmente allo strumento fornito da Excel. Ora, per questo, dobbiamo seguire alcune procedure.

    In questo senso, l'estrazione dei numeri non può essere eseguita da una singola formula. Sebbene non sia un processo complicato, richiede una serie di funzioni che vengono implementate direttamente. Cioè, ogni funzione ha un'altra funzione come argomento e così via con ognuna di esse.

    Trova la posizione iniziale del numero

    Per trovare la posizione iniziale del numero in Excel, è necessario implementare tre funzioni. La prima è la funzione TROVA . Ora questa funzione funziona con due argomenti; il primo richiede i caratteri oi numeri che andremo a cercare. Il secondo argomento richiede la posizione della cella in cui si trova la stringa in cui vogliamo trovare la posizione iniziale del numero.

    Nel nostro caso la funzione find ha nel suo primo argomento o un array che contiene tutti i numeri da 0 a 1 , separati da virgole e raggruppati da parentesi quadre, questo indica che si tratta di una matrice. Ora, supponendo che la stringa sia nella cella D2, la funzione sarebbe la seguente: TROVA ({0,1,2,3,4,5,6,7,8,9}, D2).

    Questa espressione ci darà una matrice risultante , in cui vedremo in quale posizione della catena si trova ciascuno dei valori indicati. Nel caso di tutti quei valori che non sono stati trovati all'interno della stringa, il risultato sarà un valore di errore.

    Leggi  Che cos'è, a cosa serve e come aggiornare il kernel di un Android?

    È qui che sorge la necessità di utilizzare la nostra seconda funzione, chiamata SEERRORE. Ebbene, questa funzione include una condizione che verifica se c'è un valore di errore nei dati indicati ; e se esiste, li sostituisce con un altro valore che indichiamo.

    Funziona con due argomenti, il primo sono i dati in cui viene verificato il valore di errore , che può presentarsi sotto forma di celle o array. Il secondo è il valore per il quale verranno sostituiti questi dati. Un esempio del nostro caso potrebbe essere il seguente: IF.ERROR ({# VALUE!, 9,3, # VALUE!, # VALUE!, # VALUE!, # VALUE!, 5,10, 2},' ').

    Ora la terza funzione è MIN . Questo è il più semplice di tutti; in quanto richiede un singolo argomento di dati numerici. La funzione estrae il valore minimo di tali argomenti. Continuando con our, la funzione sarebbe la seguente: MIN ({, 9,3 ,,,,, 5,10,2}).

    Trova la lunghezza del numero

    Conoscere la lunghezza del numero all'interno di una stringa richiede tre funzioni. Per cominciare, abbiamo bisogno della funzione EXTRAE. Bene, questa funzione viene utilizzata per ottenere ciascuno dei caratteri di una stringa individualmente in un array risultante.

    Per implementare la funzione EXTRAE sono necessari tre argomenti; spiegheremo i primi due. Bene, il primo argomento riguarda la posizione della cella in cui si trova la stringa . Per quanto riguarda il secondo argomento, è la funzione ROW.

    La funzione ROW richiede un singolo argomento, che esprime il numero di caratteri estratti dalla stringa . Questo argomento può essere espresso nella forma $ 1: $ 50. Il che indica che è necessario estrarre dal primo carattere al numero 50. Questo supponendo che non abbiamo alcuna stringa che superi tale importo.

    Ora, un esempio della funzione di estrazione sarebbe il seguente: EXTRACT (D2, ROW ($ 1: $ 50), 1).

    Leggi  Come vedere il nome o il soprannome che una persona ti ha messo su WhatsApp È possibile?

    Poiché la funzione EXTRAE ci fornisce un array di ogni carattere separatamente, dobbiamo scartare tutti i caratteri non numerici . Per fare ciò, dobbiamo moltiplicare la funzione EXTRAE per 1. Questo lascia solo i caratteri numerici rimasti e il resto viene convertito in valori di errore.

    Infine, implementeremo la funzione COUNT . Richiede un argomento carattere e restituisce il numero di numeri che hanno.

    Utilizzo del riempimento rapido

    Per utilizzare la funzione di riempimento rapido devi seguire i seguenti passaggi, ma non prima di considerare che l'elenco dei dati alfanumerici che hai deve avere uno schema, altrimenti purtroppo questa opzione non funzionerà e dovrai fare uso di risorse come come programmare in VB o generare funzioni annidate per ottenere il risultato:

      Caratteri all'inizio o alla fine

      I caratteri all'inizio di una catena ottenuti con la funzione LEFT . Questo richiede due argomenti, il primo è la posizione della cella e il secondo è il numero di caratteri che verranno estratti, contando dal primo carattere.

      Esempio, se la stringa che si trova nella cella D2 è 'ABCDEF123GHI' e la funzione è LEFT (D2,5). Il risultato ottenuto è la stringa 'ABCDE'.

      Se invece si vogliono ottenere gli ultimi caratteri di una stringa , la funzione necessaria è RIGHT. Come il precedente, richiede due argomenti; il primo è la posizione della cella e il secondo è il numero di caratteri da estrarre.

      Ad esempio, se la stringa che si trova nella cella D2 è "ABCDEF123GHI" e la funzione è RIGHT (D2,6). Il risultato sarà la stringa '123GHI'.

      Personaggi intermedi

      I caratteri intermedi vengono estratti utilizzando la funzione EXTRAE. Ora, devi fornire tre argomenti. Il primo è la posizione della cella in cui si trova il testo. La seconda è la posizione da cui si inizia ad estrarre . L'ultimo riguarda il numero di caratteri da estrarre.

      Esempio, nella cella D4 c'è la stringa 'GHIJKLMN' e la funzione è EXTRAE (D4,3,4). La stringa risultante sarà 'IJKL'.

      Leggi  Come scaricare i video IGTV sul mio cellulare Android o iPhone?

      La prima parola si ottiene utilizzando due funzioni. La prima è la funzione FIND, questa viene utilizzata per ottenere la posizione di una parte della stringa quando viene trovata per la prima volta. In questo caso, il primo argomento è uno spazio racchiuso tra apici singoli come questo ''; questo perché lo spazio è il nostro indicatore per la fine di una parola . Il secondo argomento è la posizione del testo.

      La seconda funzione è LEFT, che abbiamo spiegato in precedenza. In questo caso, il secondo argomento è la funzione TROVA meno una posizione; poiché è così che viene calcolata la posizione dell'ultima lettera della prima parola.

      Esempio, se il testo seguente 'abcde fghi jklmn' si trova nella cella D2 e ​​usiamo la funzione SINISTRA (D2, TROVA ('', D2) -1). Il risultato è la stringa 'abcd'.

      Ci sono molti vantaggi che avrai usando questo strumento Excel, ma senza dubbio il più importante sarà il risparmio di tempo , perché vedrai che per le tabelle con pochi dati, l'uso di questa funzione non farà molta differenza.

      Tuttavia, quando hai qualche centinaio o migliaia di dati da analizzare, sarà molto utile avere questo processo, perché forse risparmierai ore di lavoro che potrai sfruttare per svolgere altre attività.

      D'altra parte, avrai un altro vantaggio diretto importante e cioè che sarai in grado di evitare errori di trascrizione dei dati che sono molto comuni quando devi gestire manualmente enormi quantità di dati.

      Índice

        Pensieri finali

        Infine, è importante avere o contare su vari strumenti per eseguire le tue attività in modo efficiente, ecco perché ti sarà utile sapere come utilizzare la funzione Estrai in Excel , poiché sarà un complemento per estrarre i dati necessari da una lista.

        Inoltre, dovresti sapere che alcune versioni di Excel non hanno l'opzione di riempimento rapido abilitata , per questo puoi consultare la procedura per abilitare il riempimento rapido sul sito Web ufficiale di Microsoft.

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

        Go up

        Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul web. Se continui ad utilizzare questo sito, lo assumeremo Maggiori informazioni