A che serve aprire le porte di un router e come farlo? - Vai tranquillo

Maggio 16, 2021

L'apertura o la mappatura delle porte risulta essere una delle soluzioni per alcuni problemi di connessione, videoconferenza, giochi online, ecc. Se sei un utente normale, potresti aver sentito parlare di questo termine ma non sai cosa sia o come farlo.

Un porto può essere paragonato a una stanza, in cui entrano solo le persone che lavorano in quel reparto. Per questo motivo, se sono chiusi, provoca problemi che possono essere risolti aprendoli, facilitando così il traffico informatico. Esistono diverse marche di router, TP-Link o tra le altre che è responsabile dell'invio e dell'elaborazione dei dati, e con l'aiuto delle porte esegue questa operazione in modo ordinato.

La prima cosa che dovresti sapere è che ci sono 65536 porte che sono classificate in tre diversi livelli che sono:

  1. Porte conosciute: queste porte vanno da 0 a 1023, che sono sempre aperte, sono riservate al sistema operativo e utilizzate da server web come HTTP, server di posta POP3 / SMTP e Telnet.
  2. Porte registrate: sono le porte utilizzate dalle applicazioni e dai giochi installati sul PC, da 1024 a 49151.
  3. Porte dinamiche o private: trovate da 49152 a 65535 utilizzate da server P2P, giochi o applicazioni online, tra gli altri.
Índice

    Come puoi aprire manualmente le porte di un router?

    Per eseguire questo processo, devi prima conoscere il tuo indirizzo IP poiché per apportare le modifiche è necessario identificarlo. Ci sono diversi modi per conoscerlo, in Windows puoi farlo entrando nel prompt dei comandi e poi immettendo il comando ipconfig, questo lo puoi fare anche per aprire le porte del tuo modem Huawei o di qualsiasi altra marca.

    Questo comando rivelerà una catena di valori, lì troveremo un collegamento predefinito che sarà l'indirizzo IP.

    Leggi  Cosa sono e come funzionano le guide di Instagram? Scopri i nuovi blog di assistenza di Instagram

    Ogni router ha un'interfaccia diversa , questa può cambiare a seconda del produttore, ti mostreremo come farlo in modo generico.

    • Inserisci la configurazione del tuo router, da lì chiederà l'indirizzo IP , l'importanza di conoscerlo bene.
    • Il secondo passo è selezionare una di queste opzioni: NAT, Port Fowarding, altre possono anche apparire, ad esempio come Opzioni avanzate.
    • Dopo averlo selezionato, apparirà un menu in cui dovrai inserire i dati per la porta che vuoi attivare . Nome, indirizzo IP LAN o IP WAN, porta LAN iniziale e finale, porta WAN iniziale e finale, protocollo UDP / TCP.
    • Quando hai finito di inserire le informazioni sulla porta che desideri attivare, salva le informazioni , potrebbe essere necessario riavviare il router.

    Come si attivano automaticamente le porte di un router?

    I router più attuali hanno una funzione che il precedente Universal Plug and Play o UPnP non aveva, questa funzione attiva e disattiva automaticamente le porte del router che utilizzi, offrendoti così una maggiore sicurezza. Per attivare la funzione UPnP del tuo router, devi seguire i passaggi che ti forniremo di seguito.

    1. Immettere la configurazione del router, scrivere l'indirizzo IP del gateway di rete nella barra degli indirizzi.
    2. Entrerai nel router con il nome utente e la password creati all'avvio, con questo apparirà l'opzione per attivare UPnP. Ha il suo menu, altrimenti può essere trovato nell'opzione NAT o in Configurazione avanzata.
    3. Puoi vedere se l'opzione è attivata, per impostazione predefinita è solitamente disabilitata, attivarla e salvare le modifiche apportate.

    Un'altra procedura simile a questa è la DMZ o Demilitarized Zone, che è più consigliata per le console di gioco. Ciò è dovuto alla mancanza di sicurezza che fornisce, lasciando aperte tutte le porte, il che non è raccomandato.

    Leggi  Come disattivare la riproduzione automatica dei video in Chrome e Firefox?

    Eseguendo uno di questi processi vedrai come migliorano in molti modi la connettività di rete, le videoconferenze oi giochi online. È possibile verificare se le porte del router sono attive e che le modifiche sono state salvate come segue.

    Da Mac: accedi a Utilità di rete, Scansione porte, inserisci l'indirizzo IP, Esplora e controlla le porte che hai aperto. Windows 10: premere Windows + R, cmd, Invio, immettere il comando netstat –an, Invio, si aprirà un elenco di porte e protocolli.

    Seguendo i passaggi che intraprendiamo e acquisendo maggiore familiarità con essi, puoi persino espandere o limitare la larghezza di banda . Poiché sono simili in un certo modo, in questo modo otterrai il massimo dalla tua rete.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up

    Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul web. Se continui ad utilizzare questo sito, lo assumeremo Maggiori informazioni